Cosa facciamo

coop giovani2

 

Per favorire l’incontro tra le associazioni e le nuove generazioni. 
A cura delle associazioni promotrici di #Padovamondo. 
I tasselli del puzzle si incastrano l’un l’altro. Per costruire un mondo migliore per tutte e tutti, qui ed ora, iniziamo a cooperare.

Il progetto nasce per favorire la partecipazione di ragazze e ragazzi alla vita delle associazioni del vasto mondo della cooperazione di Padova. Si inserisce nel percorso #PadovaMondo dopo Raccontare la cooperazione e il documentario Paesaggi di Cooperazione di Marco Zuin.

Hanno contribuito alla realizzazione della Guida numerosi giovani con i racconti delle esperienze fatte con le associazioni attraverso stage/tirocini, volontariato ed esperienze all’estero e molte associazioni che operano da Padova in tutto il mondo con progetti di cooperazione internazionale, interventi d’emergenza, tutela dei diritti umani e educazione alla cittadinanza globale.

ch hope1Abbiamo aperto il progetto di “Children of Hope” nei campi profughi di Shatila e Naher el Bared in Libano malgrado le difficoltà provocate dalla pandemia e la gravissima difficoltà economica che il paese affronta. Abbiamo applicato un rigoroso protocollo sanitario, dedicando tutto il mese di settembre alla formazione degli operatori in luogo.

Dove e perché? Il campo Nahr el-Bared, vicino Tripoli, fu totalmente distrutto nel 2007 durante il conflitto tra Fath al-Islam, una organizzazione terroristica islamica e le Forze armate libanesi. L'UNRWA è impegnata nel progetto di ricostruzione. Dopo 13 anni tantissime famiglie aspettano ancora la ricostruzione delle loro case. La chiusura militare imposta a tutto il campo rende molto difficile la vita quotidiana.Il campo profughi di Shatila, Beirut, è un angusto groviglio di case, poco più di 1 km quadrato, in cui vivono più di 20.000 palestinesi.

logo cooperative donne icone

Il progetto è rivolto alle donne profughe siriane nel Comune di Karşıyaka. Esse sono attualmente la fascia più vulnerabile dei profughi. Il progetto ha miraito a rompere il loro isolamento e aiutarle ad inserirsi legalmente nel mondo del lavoro e costruendosi una fonte di reddito autonomo. Inoltre, mentre le donne sono  state impegnate in varie fasi del progetto, sono stati lorganizzati i workshop di musicoterapia per i loro bambini, con una particolare attenzione a quelli affetti da stress-post conflitto.

alma 02Il progetto sostiene l’asilo nido” Alma” situato nel campo profughi di Shatila - Libano, gestito dal partner “Children &Youth Center”.

  • Garantire e tutelare il diritto all'infanzia
  • Sostenere l’asilo nido “Alma”, nel campo profughi di Shatila - Libano
  • Sostenere i genitori, principalmente le madri, impegnate nella lotta quotidiana per soddisfare i bisogni primari della famiglia.

 

 

 


Naher el-Bared AssopaceObiettivo generale:

  • Contribuire al miglioramento del sistema educativo e di protezione dei bambini palestinesi e i rifugiati siriani del campo profughi di Nahr al-Bared.

Obiettivi specifici:

  • Sostenere la  gestione dello spazio protetto per i bambini di età tra 3 e 6 anni (già residenti nel campo e provenienti dalla Siria).
  • Sostenere il programma di sostegno scolastico per i bambini di età tra 6 e 14 anni
  • Sostenere i genitori, principalmente le madri, impegnate nella lotta quotidiana per soddisfare i bisogni primari della famiglia.

 

Vai all'inizio