Sport in Campo profughi di Shatila

sport shatila

 Sostieni il progetto 

OBIETTIVO DEL PROGETTO:

Incentivare una maggiore diffusione dello sport come fattore di educazione informale, di sviluppo comunitario e di protezione sociale nel campo profughi di Shatila, Beirut - Libano.  Nello specifico, per migliorare la condizione della popolazione giovanile in termini di coesione sociale e di controllo degli impulsi aggressivi.

 

F-35: basta indiscrezioni, vogliamo verità

no f35 1Roma, 18 febbraio 2015 Comunicato della campagna “Taglia le ali alle armi”

Ancora una volta sulla partecipazione italiana al programma JSF solo dicerie e nessuna certezza. Un comportamento inaccettabile da parte della Difesa che non può continuare questo gioco delle tre carte.

Riconoscimento dello stato di Palestina: ancora un rinvio!!

cam dep 2015La Rete della Pace, insieme a molte altre associazioni, sindacati e comitati locali  , ha chiesto al Parlamento ed al Governo Italiano il riconoscimento dello Stato di Palestina, come atto di coerenza visto che il governo Italiano aveva votato positivamente alle Nazioni Unite il 29 Novembre 2012 per il riconoscimento dello Stato di Palestina sui confini del 67 con Gerusalemme est capitale.

 

 

Immigrati tunisini in Italia: in pochi anni rimesse più che dimezzate

TunisiaCostituiscono uno dei più antichi flussi migratori in Italia, che hanno scelto come meta europea d’elezione dopo la Francia (122 mila contro 191 mila). La storia e le caratteristiche dell’immigrazione dalla Tunisia in un focus del Centro studi e ricerche Idos

Guerra e intervento militare non sono soluzione per la martoriata Libia

libiaFermatevi, la guerra non è la soluzione. Esistono altre strade.
Il caos libico non accetta scorciatoie, semplificazioni e improvvisazione. L'intervento armato non può che aggravare la situazione.

Con che diritto? Israele, le tasse palestinesi e un sistema fallimentare di Philip Leech

Paris manifAppena i palestinesi hanno deciso di aderire alla Corte Penale Internazionale, la risposta di Israele è stata di punirli trattenendo 175 milioni di dollari al mese di tasse, che raccolgono per conto loro [dei palestinesi]. Questa punizione è stata condannata dall’alleato più stretto di Israele, il governo USA, ed ha portato a una frattura molto significativa tra il presidente israeliano e il primo ministro.

Pagina 1 di 2

Scivi ai membri italiani del Parlamento Europeo Scrivi ai membri italiani del Parlamento Europeo per sollecitarli a chiedere la sospensione dell'accordo di Associazione UE-Israele.no ass bds

 

 

Di fronte alla drammatica crisi economica e sociale del Paese, che sostanzialmente non ha sfiorato lo strumento militare, vogliamo fare un passo in avanti, promuovendo congiuntamente la Campagna per il disarmo e la difesa civile, lanciando la proposta di legge di iniziativa popolare per l’istituzione e il finanziamento del Dipartimento per la difesa civile, non armata e nonviolenta.
Logo dif nonviolento

 

Iscriviti ora al nostro Newsletter

rete pace

Rete della Pace

L'Assopace fa parte della Rete della Pace. La Tavola è una esperienza di coordinamento e di confronto tra tutti coloro che nella società civile lavorano in Italia per promuovere la pace, fondata sui diritti umani, la giustizia e l’equità sociale, la solidarietà, l’inclusione e la mondialità, la legalità, la nonviolenza, la cittadinanza attiva.

Sbilan

Campagna Sbilanciamoci

L'Assopace partecipa alla campagna Sbilanciamoci. Dal 1999, oltre 48 organizzazioni della società civile si sono unite nella campagna Sbilanciamoci! per impegnarsi a favore di un’economia di giustizia e di un nuovo modello di sviluppo fondato sui diritti, l’ambiente, la pace

contro armi

Rete Italiana per il Disarmo

L'Assopace fa parte della Rete Italiana per il Disarmo. La Rete monitora la spesa militare e del commercio di armi; controlla il rispetto dei vincoli all’esportazione di armamenti e rifinanziamento dei fondi per progetti di riconversione (185/90) e altri (raccolta armi, sminamento)...

 

icp

Interventi Civili di Pace

La diplomazia dal basso e gli interventi civili di peacekeeping portati avanti da anni da volontari e cooperanti nei Paesi in guerra e in situazione di post-conflitto dovrebbero essere promossi e sostenuti dalle istituzioni, nonche' inseriti in un quadro legislativo, oggi inesistente. Partono da qui le richieste della piattaforma di lavoro del tavolo Interventi civili di Pace (Icp).

Pablo Neruda

Ridere è il linguaggio dell'anima.

La pace è più importante di ogni giustizia; e la pace non fu fatta per amore della giustizia, ma la giustizia per amor della pace.

Pablo Neruda

Pier Paolo Pasolini

Per essere poeti, bisogna avere molto tempo.

Nel quartiere borghese c'è la pace di cui ognuno dentro si contenta, anche vilmente, e di cui vorrebbe piena di ogni sera l'esistenza.

Pier Paolo Pasolini

Martin Lutero

Meno sono le parole, migliore è la preghiera.

La pace è più importante di ogni giustizia; e la pace non fu fatta per amore della giustizia, ma la giustizia per amor della pace.

Martin Lutero

 

Eventi in calandario 

Prossime iniziative 

Iniziatie, eventi, manifestazioni, confrenze ecc. in calandario

Tutti eventi ⟶

Incontri

Storie di vita e Resistenza Popolare Nonviolenta

Palestina Incontri, dal 01/03 al 07/03/2015 in varie citta italiane

Iniziative e incontri

Intinerari di guerra alla ricerca della Pace

Una serie di iniziative e incontri per ricordare il centenario della prima guerra mondiale a Padova, 12 marzo.

Orario: 20:45

Presentazione

Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus

Miriam Marino presenta il suo libro "Macerie" a Firenze - 22 Gennaio 2015

Orario: 21:00 

Vai all'inizio della pagina